sabato 19 aprile 2014

Il Leone di Macedonia di David Gemmell

  


Il Leone di Macedonia è il primo dei due romanzi di David Gemmell, dedicato alla saga dei Parmenion,  pubblicato nel 1990.

Trama – Siamo a Sparta nel 400 a.C. circa, Parmenion, giovane guerriero per metà spartano e per metà macedone, viene vessato dai suoi commilitoni per il fatto di essere un mezzosangue. Tale circostanza, lo porterà a non essere accettato in questa città e diventare il bersaglio di continui attacchi. Nondimeno, Parmenion sarà destinato a diventare uno dei più grandi generali che lo storia abbia mai conosciuto, devastando i campi di battaglia di tutto il mondo.
Inoltre, si troverà a prendere parte nella battaglia tra le forze della luce e le forze dell’oscurità, poiché queste ultime vogliono far rinascere il Dio Oscuro.

Commento – Il Leone di Macedonia è un romanzo storico soprannaturale.
Per quanto concerne il primo dei due predetti elementi, David Gemmell ripercorre le vicende del protagonista, il generale macedone Parmenione (400 a.C. – 329 a.C.), partendo dalla sua adolescenza fino ad arrivare alla sua consacrazione di grande condottiero, narrando le sue vittorie in Grecia, Egitto e Persia. Ampio spazio viene dato alla narrazione dei fatti storici inerenti alle dispute tra le città greche e Sparta, ed anche alle guerre greco persiane, esaltando la descrizione di combattimenti e battaglie.
Volgendo lo sguardo al soprannaturale, in tutto il corso della storia si combattono le forze della luce e dell’oscurità, le quali hanno i loro accoliti sulla Terra, pronti ad ogni sacrificio pur di realizzare l’obiettivo agognato: la rinascita del Dio del Caos nel corpo di un bambino che diverrà il distruttore del mondo. In tale contesto, Parmenion giocherà un ruolo fondamentale, prendendo parte a questa guerra e venendo trascinato in un mondo ultraterreno ed infernale.
La trama è scorrevole e ben sviluppata, presentando notevoli colpi di scena che non consentono al lettore di annoiarsi. Nonostante appaiano nella vicenda numerosi personaggi, l’Autore ha strutturato egregiamente il profilo psicologico di gran parte di essi.

In conclusione, Il Leone di Macedonia è un libro imprescindibile per chiunque ami i romanzi con ambientazione storica antica, intrisi di battaglie e combattimenti, e con l’intrusione del soprannaturale.


Autore – David Gemmell (Londra, 1º agosto 1948  28 luglio 2006) è stato uno scrittore britannico. Cresciuto in quartiere malfamato di Londra, a sedici anni è stato espulso da scuola. Gemmell ha svolto i più svariati lavori, dal muratore al buttafuori in discoteca, fino a diventare giornalista. Nel 1984, mentre era in ospedale per svolgere alcune visite, pensando di essere malato di cancro, ha ipotizzato per la prima volta di cimentarsi nella scrittura di romanzi fantasy. Successivamente, ha pubblicato il suo primo libro, dedicato al popolare eroe Druss dei Drenai, ottenendo un grande successo a livello mondiale.
I romanzi di David Gemmell possono essere inquadrati nel genere dell’heroic fantasy (o sword and sorcery), in quanto riprendono gli elementi tipici presenti nelle opere di Robert E. Howard: antieroi nerboruti in lotta con maghi, elementi orrorifici, donne procaci, assenza di razze e di una netta distinzione tra bene e male. Grande importanza viene data alle battaglie ed ai combattimenti, grazie anche alla preparazione storica e militare di David Gemmell.
L’Autore è morto il 28 luglio 2006, a due settimane da un'operazione chirurgica per l'impianto di un bypass.
Tra le sue opere più importanti ricordo: la Saga dei Drenai (in questo blog abbiamo già parlato di Waylander Dei Drenai), composta da undici volumi, pubblicati dal 1984 (La leggenda dei Drenai), il ciclo delle Sipstrassi (1987-1994), in cinque volumi, dei Rigante (1998-2002), la saga dei Parmenion (con il dittico Il leone di Macedonia 1990 e Il principe nero 1991) e la trilogia sulla Guerra di Troia (2005-2007).

Scheda:

Titolo: Il romanzo di Parmenion. Il leone di Macedonia
Autore: David Gemmell
Traduttore: Guarnieri A.
Editore: Nord
Collana: Libri mito
Data di Pubblicazione: 1999
Pagine: 539