sabato 5 aprile 2014

La Maschera di Circe di Henry Kuttner







La Maschera di Circe è un libro fantasy, scritto da Henry Kuttner, pubblicato nel 1948 (in Italia nel 1979 da Mondadori, all’interno dell’antologia all’Ombra degli Dei, a cura di Gianni Montanari).

Trama - Jay Steward, un ricercatore di medicina, sottoponendosi ad un particolare tipo di trattamento psichiatrico atto a rievocare nel paziente le esperienze vissute nel passato, si trova catapultato in un universo parallelo nel quale imperversa una millenaria guerra tra gli dei. Da una parte, vi è Apollo, una divinità della luce, venerato dagli umani, coperti da armature di scaglie d’oro; dall’altra Ecate che rappresenta l’oscurità e il male, la quale può avvalersi non solo di un esercito di centauri e fauni, ma anche della magia di Circe.
Il protagonista ben presto verrà a conoscenza del fatto di essere il discendente diretto di Giasone e si troverà costretto a scegliere con quale dei due schieramenti combattere.

Commento - Henry Kuttner, in questo libro, adotta l’espediente letterario di proiettare il protagonista (un uomo della nostra epoca), in un universo parallelo fantasy, che richiama l’antica civiltà greca.
La trama dell’opera è articolata ed accattivante, riservando al lettore colpi di scena fino alla conclusione. I personaggi sono descritti in maniera esaustiva sia sotto il profilo psicologico sia sotto quello fisico.
Il protagonista di La Maschera di Circe non è il classico eroe che con la sua possanza fisica riesce a risolvere ogni sorta di problema che gli si para di fronte. Al contrario, Jay Steward è un uomo comune con le sue paure e le sue incertezze e proprio tali caratteristiche gli impongono di affrontare i suoi nemici, sfruttando la sua sagacia.
L’autore, inoltre, effettua una personale interpretazione dei miti che accompagnano il periodo storico classico. Infatti, sono presenti divinità come Apollo e Ecate, ma ad esse vengono attribuite caratteristiche differenti da quelle che siamo abituati a conoscere, grazie alle leggende.
Un altro elemento particolare è dato dal fatto che, benché il libro sia intriso di magia, essa trova fondamento nella tecnologia. Nel corso della storia, abbiamo a che fare con creature fantastiche come fauni, centauri, oppure con navi fantasma, tuttavia, diventa sempre più palese che ogni tipologia di sortilegio sia di natura umana che divina soggiace a precise regole scientifiche.

La Maschera di Circe è un racconto fantasy mediterraneo, atipico, originale , scevro dai cliché che ormai infestano ogni libro presente nei cataloghi delle case editrici e proprio per questo motivo merita di essere letto.



Autore - Henry Kuttner (Los Angeles 7 aprile 1915  4 febbraio 1958) è stato un scrittore americano di fantascienza, fantasy e horror. La sua carriera è iniziata sulla rivista americana Weird Tales, ottenendo successi nel genere fantastico e poliziesco. Nel 1940, si è sposato con Catherine L. Moore, anch’essa scrittrice, con la quale ha pubblicato molteplice opere, avvalendosi dello pseudonimo di Lewis Padgett e di Lawrence O'Donnell.
Per quanto riguarda le opere principali da lui scritte, ricordo Fury, Robots Have No Tails Mutant.

Nel 2004 gli è stato riconosciuto il premio Cordwainer Smith Rediscovery Award.


Scheda:

Titolo:                      La Maschera di Circe (nell’antologia All’ombra degli Dei)
Autore:                      Henry Kuttner 
Dati:                         1979, 412 p.,
Editore:                     Mondadori