sabato 24 maggio 2014

Jirel di Joiry di Catherine Lucille Moore




Jirel di Joiry è un’antologia di racconti fantasy, scritti da Catherine Lucille Moore, pubblicati dalla casa editrice Nord nel 1982 (Fantacollana n. 42), mentre negli U.S.A. è uscita nel 1969.

Trama – Siamo nella Francia del 1500. Jirel, la bella signora di Joiry, è una guerriera che combatte contro gli eserciti attaccano il suo territorio, dimostrando un’audacia e una forza rara per una donna. Non importa che essi siano umani oppure creature soprannaturali, Jirel non teme alcun pericolo ed è pronta a tutto pur difendere il proprio dominio e i propri soldati, anche se ciò comporta la sua stessa discesa negli Inferi.


Commento – In questa antologia di racconti (scritti negli anni trenta del secolo scorso e pubblicati su Weird Tales), Catherine Lucille Moore pone come protagonista una donna, cosa mai accaduta prima di quel momento nel fantasy.
Jirel diventa pertanto l’archetipo dell’eroina femminile, utilizzato successivamente da molti altri autori di sword and sorcery. La nostra guerriera non ha nulla da invidiare a un uomo in quanto a forza, anzi può vantare un coraggio ben maggiore rispetto a tutti gli altri guerrieri che la accompagnano nelle sue avventure.
L’autrice unisce magnificamente i combattimenti all’arma bianca con l’orrore ancestrale presente in ogni uomo. Jirel infatti si troverà a viaggiare attraverso universi paralleli dove mostruose entità soprannaturali metteranno a dura prova la sua audacia. Queste avventure verranno compiute da Jirel per molteplici motivi: ottenere oggetti magici in grado di sconfiggere i suoi nemici (vedi Il bacio del Dio nero), ovvero salvare i propri armigeri catturati da perfidi maghi senza scrupoli. In tali circostanze, la sicurezza di Jirel vacilla più di una volta, rivelando in questo modo le debolezze tipiche della natura umana.
Catherine Lucille Moore, come in ogni romanzo fantasy, introduce la magia in questi racconti, ma essa viene vista con sospetto e temuta come la peste dai personaggi umani. Non a caso l’Autrice proietta il soprannaturale quasi e solo esclusivamente in universi paralleli, dove le leggi della fisica conosciute nel nostro mondo sono completamente stravolte.
Altro elemento di pregio è che i racconti, proprio perché scritti e pubblicati in momenti diversi, sono autoconclusivi e possono essere letti singolarmente, senza che il lettore abbia dei problemi a comprendere le vicende narrate.
Il risultato finale di questa antologia è una miscela esplosiva di fantasy e horror, tipica del genere sword and sorcery, che riesce ad accattivare anche il lettore più pretenzioso.


Scheda:


  • Titolo: Jirel di Joiry
  • Autore: Catherine Lucille Moore
  • Traduttore: Ugo Malaguti e Roberta Rambelli
  • Editore: Nord
  • Collana:  Fantacollana 42
  • Data di Pubblicazione: 1982
  • Pagine: 202