lunedì 12 maggio 2014

L’attacco dei giganti di Hajime Isayama (serie tv)


L’attacco dei giganti è un anime horror, composto da 25 episodi, diretti da Tetsurō Araki, tratto dall’omonimo manga di Hajime Isayama.

Trama –  Alcuni secoli or sono, la razza umana viene attaccata dai giganti, esseri umanoidi alti dai tre ai quindici metri privi di intelligenza che divorano gli uomini per puro divertimento, provocandone quasi l’estinzione. I sopravvissuti, per difendersi da questi mostri, costruiscono le proprie città all’interno di mura alte alcune decine di metri, che impediscono ai titani di catturarli. Questo periodo di pace tuttavia dura solo un secolo, finché non appare un gigante alto cinquanta metri che riesce ad infrangere le mura e permettere ai suoi simili di entrare all’interno di esse, provocando una strage. 
Eren, un giovane che perde la propria famiglia durante questao nefasto evento, decide di arruolarsi nell’esercito per sterminare i titani.


Commento – Era molto tempo che volevo vedere questo anime e finalmente sono riuscito a realizzare il mio proposito.
Preciso subito che non entrerò troppo nel dettaglio dell’anime, perché voglio evitare degli spoiler che potrebbero rovinarvi la sopresa.
Iniziamo con il dire che si è fatto un gran parlare dell’attacco dei giganti, sia nel bene che nel male, anche a perché questa serie in primo luogo non finisce (e questo non è un difetto) e in secondo luogo non collima perfettamente con il manga (ed è questo che gli contestano i suoi detrattori). In ordine all'ultima circostanza ritengo che sia più che normale, avendo riguardo del fatto che, volendo proporre un anime a puntate che si riferisce ad un manga tuttora in corso, si doveva giungere ad una conclusione alterativa, così come si è fatto e a mio avviso più che degnamente.
Detto questo, la trama è originale, avvincente e per nulla banale.
L’ambientazione è un mondo alternativo, non meglio definito dall’autore, nel quale gli uomini vengono attaccati da un nugolo di giganti che li divorano, decimandoli e costringendoli ad asserragliarsi all’interno di imponenti mura alte cinquanta metri. Tali strutture impediscono ai titani di entrare all’interno delle città che vi sono all’interno di esse, dove gli uomini vivono in pace (anche se come vi ho anticipato, riusciranno ad infrangerle).
I giganti sono invulnerabili e sono in grado di rigenerare qualsiasi parte del corpo colpita con armi da fuoco o recisa da armi bianche. Gli umani tuttavia, venendo a conoscenza del fatto che i titani sono vulnerabili nella parte posteriore collo, inventano l’attrezzatura per effettuare il movimento tridimensionale, uno strumento che permette agli uomini di sconfiggere questi mostri.
Le battaglie tra le due razze sono assai truculente. Abbiamo duelli all’arma bianca epici in cui diversi uomini, non di rado, dimostrano grande audacia, sconfiggendo queste creature titaniche.
Tutto ciò non deve indurvi a pensare che l’attacco dei giganti sia il classico anime in cui ad ogni puntata il buono affronta e uccide il mostro cattivo. Al contrario, la trama è assai complessa e garantisce notevoli sorprese sino alla fine. Infatti i personaggi sono curati con dovizia e presentano profili psicologici complicati.
Ne cito solo alcuni.
Il protagonista è Eren un ragazzo che, come si è detto dianzi, vedendo con i propri occhi la madre divorata da un gigante, vota la propria vita allo sterminio di questi mostri, arruolandosi nell’esercito. Insieme a lui vi è Mikasa una ragazza che gli è particolarmente affezionata e che lo proteggerà in più di una occasione, in quanto dotata di un’abilità guerresca fuori dal comune. Un altro personaggio di rilievo è Armin, un amico di questi ragazzi debole fisicamente, ma con una mente geniale.
L’animazione e il character design sono di ottimo livello, garantendo un notevole impatto scenico allo spettatore, così come la colonna sonora.
In assoluto uno dei migliori anime degli ultimi tempi, da vedere assolutamente!


Scheda:
·        Titolo originale: Shingeki no Kyojin
·        Regia: Tetsurō Araki
·        Character design: Yasuko Kobayashi
·        Studio: Wit Studio, Production I.G
·        Musiche: Hiroyuki Sawano
·        Rete: MBS
·        1ª TV: 7 aprile 2013 – 28 settembre 2013
·        Episodi: 25 (completa)
·        Aspect ratio:16:9
·        Durata ep.: 24'
·        Genere: Azione, Drama, Horror, Shōnen