martedì 5 agosto 2014

La Congiura di Mandrigyn di Barbara Hambly



Scheda:

Titolo: La Congiura di Mandrigyn
Titolo originale: The Ladies of Mandrigyn
Autore: Barbara Hambly
Editore: Editrice Nord
Copertina: Michael Whelan
Genere: fantasy (sword and sorcery)
Collana:  Fantacollana n. 81
Data di Pubblicazione: 1988
Pagine: 360
Non disponibile

Trama: Sun Wolf, il celebre capo mercenario, non aveva la minima intenzione di mettersi contro il Re Negromante Altiokis, ma non aveva fatto i conti con Sheera Galemans e con le altre donne della città di Mandrigyn, di cui Altiokis aveva fatto schiavi tutti gli uomini per utilizzarli nelle sue magiche miniere. Grazie ad uno stratagemma Sheera obbliga il famoso guerriero a prendere parte all’intesa e ciò segna l’inizio di un’autentica sarabanda d’avventure, fra travestimenti, duelli ed incantesimi. Nasce così uno dei più appassionanti romanzi di fantasy d’azione degli ultimi anni, ricco di ironia e di eroi atipici (quarta di copertina)...



Commento: La Congiura di Mandrigyn è un romanzo di sword and sorcery atipico, perché il ruolo principale nelle vicende narrate viene svolto dalle donne. La prima autrice a percorrere questo sentiero è stata C.L. Moore, che negli anni trenta del secolo scorso aveva pubblicato su Weird Tales le avventure di Jirel di Joiry, splendida amazzone dalla chioma cremisi, fondendo fantasy e horror e ottenendo un grande successo.
Ma torniamo al romanzo.
Altiokis, un astuto negromante, conquista la città di Mandrigyn, rendendo schiavi i cittadini di sesso maschile. Si dice che Altiokis sia immortale e che possieda immensi poteri soprannaturali, ma dietro di essi si cela un periglioso segreto, che potrà mutare il corso degli eventi.
Sheera Galemans non accetta il servaggio dello stregone e si pone a capo di un’organizzazione segreta, volta alla deposizione del despota e alla liberazione degli uomini. Nondimeno le donne non sono in grado di affrontare in battaglia l’esercito di Altiokis e pertanto impongono a Sun Wolf, un condottiero mercenario, di addestrarle per compiere questa impresa, pena la morte comminata mediante sortilegio.
Sun Wolf, benché riluttante a tale richiesta, è costretto ad eseguire quanto domandatogli da Sheera Galemans e viene condotto come schiavo sino alla città di Mandrigyn, abbandonando il suo esercito senza lasciare sue notizie. Starhawk, donna che ama segretamente Sun Wolf e che è il suo luogotenente, completamente allo scuro di quanto è accaduto al suo comandante, decide di mettersi in viaggio da sola per tentare di salvarlo.
Frattanto l’addestramento marziale a cui Sun Wolf sottopone le donne di Mandrigyn è massacrante e molte di esse gli dimostrano in più di un’occasione la loro animosità, ma alla lunga il mercenario riesce a guadagnare la loro fiducia.
Come molti altri romanzi fantasy, il mondo in cui viene ambientata questa storia è immaginario e il livello tecnologico è simile a quello medievale.
Il profilo psicologico dei personaggi è ben curato, soprattutto quello di Sun Wolf, Sheera Galemans, Starhawk, così come i dialoghi che evidenziano egregiamente il contrasto tra uomini e donne.
Trattandosi di uno sword and sorcery, non può mancare la magia e il soprannaturale (cosa che molti autori odierni hanno dimenticato!). Infatti i nostri si troveranno ad affrontare il perfido negromante Altiokis, ma anche mostri come i nuuwa, i gaum e le ugie e gli spiriti infernali la cui corruzione proviene direttamente dagli abissi della terra.
La Congiura di Mandrigyn è un libro divertente, che merita di essere letto.

Voto: 3/5

Spunti: donna-gladiatore (professione), negromante (professione), nuuwa (razza di umanoidi), ugie (creature simili alle scimmie), gaum (mostri), anzid (veleno).




Autrice: Barbara Hambly (San Diego,  28 agosto 1951) è una sceneggiatrice e scrittrice americana di genere  fantasy, fantascientifico e storico. Ha conseguito un master in storia medievale all’Università della California a Riverside e poi ha continuato i suoi studi in Francia. Dopo aver svolto le più disparate professioni (modella, attrice, cameriera, insegnante, commessa, istruttrice di karate), nel 1982 ha pubblicato il suo primo libro Time of the Dark. Dal 1994 al 1996, è stata la presidentessa dello Science Fiction Writers of America e ha vinto il premio Locus. Tra le sue opere principali ricordo: la trilogia di Sun Wolf e Starhawk, La trilogia di Darwath, la tetralogia di Winterlands e Le cronache di Windrose.