lunedì 20 ottobre 2014

Colosso Nero di Robert E. Howard - La saga di Conan il Cimmero

Scheda:
Titolo: Colosso Nero
Titolo originale: Black Colossus
Autore: Robert E. Howard
Editore:  Weird Tales
Serie : Conan il cimmero (incluso in Conan il pirata)
Genere: sword and sorcery / fantasy
Data di pubblicazione: 1933
Data di pubblicazione italiana: 1979
Editore: Nord, Fantacollana 26





Colosso Nero è il settimo racconto del ciclo originale di Conan, pubblicato nel 1933 su Weird Tales. In Italia, la casa editrice Nord ha messo in commercio questa short story nel 1979, includendola in Conan il pirata, terzo volume della serie dedicata al Cimmero...


ATTENZIONE SPOILER!!

La vicenda:
Shevatas, il più abile ladro di Zamora, si reca a Kuthchemes per rubare il tesoro contenuto nella cupola dove è stato sepolto tremila anni prima Thugra Khotan; negromante e signore di quella terra. Tuttavia il ladro non riesce nel suo intento, poiché viene ucciso in circostanze misteriose. 
Nel frattempo, in quei territori, Natohk il Velato riesce ad arruolare un numeroso esercito, composto da guerrieri del sud, al fine di aggredire gli stati hyboriani.  Il condottiero riesce a soggiogare lo Shem, gli asshuri di Nippr e Eruk, e stringe un’alleanza con Kutamun, un principe stygiano rinnegato.
Intanto, nel palazzo reale di Khoraja, la principessa Yasmela viene ripetutamente perseguitata da Natohk, che, grazie alla stregoneria, penetra nelle sue stanze sotto forma di un’ombra scura. La ragazza, frustrata da queste continue molestie e preoccupata per la minaccia armata che incombe nel suo regno, si reca dall’oracolo del dio Mitra, il quale le ordina di affidarsi al primo uomo che incontrerà.
La fortuna arride a Yasmela, posto che, gettatasi in strada alla convulsa ricerca del suo salvatore, incontra Conan e, ammirata dalla sua possanza e dal suo sguardo fiero, lo conduce nel proprio palazzo e lo nomina generale del suo esercito. Tale scelta in prima battuta non viene accettata dai generali della principessa, dato che in quel periodo il Cimmero era un semplice soldato mercenario senza alcuna esperienza di comando di truppe militari. Ma Yasmela è inamovibile e costringe i propri ufficiali ad obbedire.
Formato un esercito composito, Conan si pone alla testa di esso e lo guida verso lo scenario di guerra. Nondimeno, prima della battaglia, il Cimmero viene a conoscenza del fatto che Natohk non è altro che Thugra Khotan, risvegliato dopo tremila anni di sonno dall’incauta condotta di Shevatas,
giunto presso la sua tomba per rapinare il tesoro in essa presente. A questo punto guida il proprio esercito in una vasta zona del deserto e decide di schierare i propri uomini in cima ad ripido pendio, in una posizione di vantaggio strategico. Ma Thugra Khotan, utilizzando un incantesimo che produce una fitta bruma, cela l’avanzata del proprio immenso esercito.
Nonostante l’inferiorità numerica, Conan conduce alla vittoria i propri soldati, maggiormente disciplinati e motivati rispetto ai nemici, grazie ad una perfetta tattica. Infatti ordina ad alcuni soldati di effettuare una manovra di aggiramento dell’esercito di Thugra Khotan, che batte in ritirata. Ma proprio quando i giochi sembrano ormai conclusi, Thugra Khotan rapisce Yasmela e fugge con un carro da guerra, guidato da un essere simile ad una scimmia antropomorfa e
trainato da un animale paragonabile ad un grosso cammello nero. Dal canto suo Conan si lancia all’inseguimento della principessa.
Improvvisamente e senza alcun motivo, l’auriga getta fuori dal carro sia Thugra Khotan che Yasmela e quello che prima era un cammello si trasforma in una creatura alata, si libra nel cielo e scompare dalla vista degli astanti. Il Cimmero non si lascia sfuggire l’occasione di affrontare il negromante, che gli riferisce di avere evocato ed asservito quegli esseri demoniaci e di volere conquistare il mondo. Conan  gli scaglia contro la sua spada e lo uccide, trapassandogli il torace.

Voto 5/5

Spunti:

a)Personaggi:
Conan
Thugra Khotan, signore di Kuthchemes e potente negromante morto tremila anni prima della vicenda narrata in questo racconto; che resuscita per conquistare il mondo, con il nome di Natohk.
Yasmela, principessa di Khoraja
Kutamun, principe stygiano rinnegato e alleato di Thugra Khotan
Shevatas, il ladro più abile di Zamora
Vateesa, ancella di Yasmela
Conte Thespides, ufficiale dell’esercito del regno di Khoraja
Taurus, cancelliere del regno di Khoraja
Lord Amalric, comandante delle truppe mercenarie al servizio del regno di Khoraja

b)Creature:
Scimmia mostruosa
Cammello alato

c)Luoghi:
Khoraja, piccolo regno simile al Khanato di Khazaria
Kush, stato simile alla Nubia
Shem, stato simile alla Mesopotamia, Siria, Palestina e Arabia
Ophir, regione simile al Nord Italia, nel periodo dell’Impero Romano
Stygia, regione simile all’Antico Egitto
Zamora: primo stato in cui giunge Conan, nonostante vanti un notevole patrimonio culturale, è conosciuta per essere un covo di ribaldi. Gli Zamoriani sono una razza distinta dagli Hyboriani, hanno la pelle più scura e hanno la reputazione di ladri. (Simile alla Castiglia e León).

d)Divinità:
Crom: dio dei Cimieri. (Cimmeria)
Bel: dio dei ladri. (Zamora)
Mitra: divinità principale degli Hyboriani e nemico di Set
Set: dio serpente e signore dell’oscurità e delle creature mostruose

Ishtar, dea dello Shem, Ophir, Argos, Koth, Khoraja, Khauran e Zamora