sabato 11 ottobre 2014

Il Trono della Luna Crescente di Ahmed Saladin

Scheda:

Titolo: Il Trono della Luna Crescente
Titolo originale: Throne of the Crescent Moon
Autore: Ahmed Saladin
Editore:  Fanucci
Collana: Collezione Fantasy
Genere: sword and sorcery / fantasy
Traduttore: Giorgia Canuso
Data di pubblicazione: 2014
Pagine: 592
Prezzo: Sconto -15%           € 11,90
(Prezzo di copertina € 14,00)
Disponibile in eBook su Amazon a € 4,99

Trama: Regni della Luna Crescente, territori in cui dimorano santi guerrieri ed eretici, cortigiani e assassini, assoggettati al potere di un feroce Califfo, sono messi a ferro e fuoco da un misterioso furfante che si fa chiamare “il Principe Falco”. Mentre la rivolta incalza, una serie di brutali omicidi che sembrano guidati da una forza sovrannaturale colpisce la città di Dhamsawaat. Adoulla Makhslood, l’ultimo dei cacciatori di ghul, creature fatte d’ombra e dalla pelle di sciacallo, vorrebbe ritirarsi, ma capisce che non è ancora il momento giusto. Insieme al suo giovane assistente Raseed, coraggioso e fiero, e all’affascinante Zamia, capace di risvegliare un’arcana magia, si ritroverà coinvolto nella ricerca della verità su queste morti. In poco tempo i tre diventeranno eroi loro malgrado di una battaglia ben più crudele e spaventosa: non solo sulla città, ma sull’intera umanità, incombe la minaccia di una fine sanguinosa che solo loro possono sventare. Un esordio prestigioso nel solco della migliore tradizione epic fantasy. (Tratto da http://www.fanucci.it/)




Commento:

Il Trono della Luna Crescente è ambientato in un mondo immaginario (i  Regni della Luna Crescente), simile al Medio Oriente medievale (e in particolare alla città di Bagdad), infestato da orripilanti creature e da stregoni, dediti a culti blasfemi.
Ahmed Saladin attinge a piene mani dai miti e dalla cultura araba, posto che nella storia abbiamo a che fare con ghul, djenn ed esseri mutaforma. Inoltre in più occasioni i personaggi richiamano l’attenzione di Dio l’Onniscente, rendendo in questo modo palese il riferimento alla religione islamica.
Questo è un elemento originale nella letteratura di genere fantasy, dato che la stragrande maggioranza dei romanzi viene ambientata in Europa e richiama i miti e le leggende norrene.
Ma non è tutto.
Ahmed Saladin tratteggia con dovizia di particolari i profili psicologici dei protagonisti de Il Trono della Luna Crescente, introducendo anche molteplici personaggi secondari che rendono ancora più avvincente il libro.
Abbiamo in primo luogo Adoulla Makhslood, il cacciatore di ghul. Costui non si limita ad essere il classico vecchio saggio e abile nelle arti magiche, ma dimostra anche aspetti di sensibilità umana. Paradigmatico è il rapporto conflittuale che vive con la sua ex fiamma Miri.
Poi vi è Raseed, il derviscio aiutante di Adoulla, tanto coraggioso ed impavido dinanzi ai mostri quanto inamidato e timido di fronte alle donne ed ai piaceri della vita.
Il Principe Falco è un altro personaggio degno di menzione. Capo dei ribelli e mago, lotta per destituire dal potere il Califfo, compiendo rapine e saccheggi, ma difende i poveri, prestando loro cura.
Tra i villain spicca Mouw Ava, l’uomo sciacallo che compie empi sortilegi. Il mostro/negromante è anche
in grado di evocare orde di ghul e capace di inoculare i propri messaggi nella mente dei destinatari senza proferire verbo.
I dialoghi di questo romanzo sono credibili e apprezzabili. Ahmed Saladin è un maestro infatti nel modificare la struttura narrativa a seconda delle situazioni, illustrando momenti di eroismo, amore e orrore.
La magia c’e’ e si fa sentire, soprattutto nei momenti importanti. Il che è un elemento positivo, a differenza di quanto possano pensare taluni.
Leggendo questo romanzo, l’atmosfera che si respira è quella tipica delle novelle de Le mille e una notte, con un tocco di sword and sorcery e di umorismo.
Pertanto vi dico che Il Trono della Luna Crescente è un ottimo libro. Pochi nuovi romanzi hanno destato in me un tale entusiasmo e spero che Ahmed Saladin pubblichi ulteriori lavori in futuro.

Voto 4/5


Autore: Saladin Ahmed (nato nel 1975) è un scrittore arabo-americano di fantasy e fantascienza. Nel 2012 il Trono della Luna Crescente è stato nominato per il Premio Hugo e ha vinto il Locus Award per il miglior primo romanzo. Inoltre è stato finalista per il John W. Campbell Award, il Nebula Award e per il premio Nebula per il miglior racconto.