mercoledì 22 ottobre 2014

La distruzione del tempio di Apollo a Dafne

Il 22 ottobre del 362 d.C., un misterioso incendio distrusse il tempio di Apollo e il suo simulacro a Dafne, fuori Antiochia. Si consideri che Apollo era una delle più importanti divinità del pantheon greco e romano e numerosi templi furono costruiti in suo onore. Pertanto tale evento fu considerato una vera e propria sciagura.
Non si seppe mai quale fu la causa dell'incendio e ancora oggi non abbiamo alcuna prova che ci possa consentire di comprendere la natura del disastro.
All'epoca furono due gli orientamenti che si scontrarono sul fenomeno. Da un lato i cristiani sostennero che fu un fulmine divino a colpire il Tempio, come punizione di Dio per avere adorato deità blasfeme. Dall'altro gli adoratori di Apollo incolparono i cristiani di avere intenzionalmente provocato l'incendio.