domenica 21 dicembre 2014

Spade tra i ghiacci di Fritz Leiber - La saga di Fafhrd e del Gray Mouser vol. 3

Scheda:
Titolo: Spade tra i ghiacci
Titolo originale: Swords and Ice Magic
Serie: Fafhrd e il Gray Mouser
Autore: Fritz Leiber
Editore:  Nord
Collana: Fantacollana N. 28
Genere: sword and sorcery / fantasy
Copertina: Michael Whelan
Traduttore: Roberta Rambelli
Data di pubblicazione: 1977
Data di pubblicazione italiana: 1979
Pagine: 198
Non disponibile


Trama: Qui i due eroi, dopo esser sfuggiti ai vari e vani tentativi compiuti dal
Principe della Morte per intrappolarli nelle sue trame, si lasciano coinvolgere da due bellissime damigelle (tra l’altro all’apparenza ricche di sonanti monete d’oro) in una pericolosa avventura nella sconosciuta e leggendaria Isola della Brina, dove li attendono imprevisti e nemici di tutti i generi: Dèi stranieri, Khahkht, il terribile stregone-ragno, e le mortali orde dei guerrieri Mingol. Si amplia così la geografia del fantastico Mondo di Nehwon di Fritz Leiber, un mondo meraviglioso e fatato, pieno di ladri e gaglioffi, e di strani popoli e maghi, in cui si muovono – ahimè sempre con scarsa fortuna – i due furfanti più simpatici che la letteratura di fantasy ci abbia mai proposto...

Commento:
Spade trai ghiacci è il sesto volume della saga di Fafhrd e il Gray Mouser, scritto da Fritz Leiber e pubblicato in Italia dalla Nord nel 1979. Al suo interno troviamo un’antologia di racconti che sono usciti nelle riviste pulp USA a metà degli anni 1970 e sono:

1. La tristezza del carnefice:
“Una danza macabra osservata dal punto di vista del coreografo. Egli contempla la propria mortalità e trova consolazione nella ricerca della conoscenza. Della malinconia, della follia e di altri umori e misteri. I vantaggi di alzarsi presto e di andare a letto tardi. Un'uccisione rapida e uno stupro salutare ma non per questo esente da sadismo. Savoir-faire. Le soddisfazioni dell'artigianato e della costante disciplina pro-fessionale. Come ogni battito del cuore, al pari dei rintocchi d'una campana funebre, abbia in sé qualcosa dell'eternità.”

2. La bella e le bestie:
“Un altro tentativo del signore della Terra delle Ombre. Della duplice natura d'una donna e di un duplice duello. Morte senza cadaveri.”

3. Prigionieri nella terra delle ombre:
“Della vita insopportabilmente arida e calda e dell'affascinante, scuro, umido paesaggio del suo contrario. Come una mappa può essere il ter-ritorio. Geomanzia. Aghi e spade. Di amori fuggiti e di infatuazioni inseguite.”

4. L’esca:
“Il Signore della Morte ripete il suo antichissimo stratagemma. Alleati indivisibili: ragazze e demoni. I due camerati si compiacciono.”

5. Sotto i pollici degli dei:
“Immensa presunzione ed enorme vanità degli eroi. Malizia degli dèi. Loro
problemi. Infinita varietà e istruttiva crudeltà delle donne. Una
parata di amori perduti, o meglio, al momento occupati altrimenti. In-digestione di umiliazioni. Una limitata consolazione, quando meno è attesa.”

6. Prigionieri sul mare di stelle:
“In cui vengono rivelati i segreti dei fuochi fatui e la geografia di Ne-hwon si estende verso il sud. Prigionieri della Grande Corrente Equa-toriale. Il Mouser diviene filosofo naturale: distingue tra due specie di luce ed energia, espone la dottrina dell'armonia prestabilita, discerne la vera interiorità degli zampilli d'acqua, invoca la Scimitarra di Il-dritch. Discussione su varie fanciulle. La tempesta fugge. I grandi uri.”

7. La postreme di ghiaccio:
“Preludio in una taverna e in mare. Isole favolose e oro non fatato. Pro-ve dei capitani e tribolazioni dei seguaci. Intrigo superno. Magia dei ghiacci.”

8. L’Isola della Brina:
“Tragicommedia di dèi vagabondi e mortali irrequieti. Improvvisazioni dei burattinai e anche dei burattini... confusione. Affinità tra dèi e bambini e somiglianza tra donne e uomini. Mostri del mare, della terra, dell'aria e del fuoco. Lemming e troll. Pranzo a base di pesce a Porto Salato.”

Siamo giunti quasi alla fine della saga di Fafhrd e il Gray Mouser e, dato che le storie seguono un ordine cronologico, i nostri due antieroi stanno invecchiando.
Svariati lettori hanno ritenuto questo libro non all’altezza dei precedenti, sostenendo che la prosa di Leiber ha perso brillantezza e vivacità. Invero tale circostanza è da attribuire al fatto che molti non accettano che il Fafhrd e il Gray Mouser siano invecchiati e scelgano di trovare una compagna e accasarsi.
Io non condivido questo giudizio e ho apprezzato molto questo volume.
In Spade tra i ghiacci, Leiber non manca di mostrarci una prosa raffinata nella quale vi è una perfetta commistione di fantasia, orrore e ironia, che pochi altri scrittori sono riusciti a realizzare.
In questo episodio ritroviamo il Fafhrd e il Gray Mouser coinvolti in avventure marinare in territori freddi, dove incontrano alcune loro vecchie fiamme e vecchi nemici. Come se non bastasse, i nostri si trovano a essere presi di mira dalla Morte e ad incrociare il cammino con Odino e Loki,e sarà soprattutto Fafhrd che pagherà a caro prezzo tale circostanza.
A ogni buon conto, la capacità di immaginazione di Leiber non mostra segni di cedimento ed è straordinaria; unica nel suo genere. Basti pensare che autori del calibro di Terry Pratchett, Douglas Adams, Neil Gaiman, Steven Erikson, Ahmed Saladin si sono ispirati alle storie di Leiber dedicate al Fafhrd e al Gray Mouser.
Spade tra i ghiacci è un ottimo libro di sword and sorcery, che risulta imprescindibile per gli amanti del genere.

Voto 5/5

La saga di Fafhrd e del Gray Mouser:

  1. Il Mondo di Nehwon, Nord,1977 (Antologia: Swords and Deviltry, 1970; Swords Against Death, 1970; Swordsin the Mist, 1968; Swords Against Wizardry, 1968);
  2. Le Spade di Lankhmar,Nord, 1976 (The Swords of Lankhmar, 1968);
  3. Spade tra i ghiacci, Nord, 1979 (Antologia contenente otto racconti; Swords and Ice Magic, 1977)
  4. Il cavaliere e il fante di spade, Nord, 1988 (The Knight and Knave of Swords, 1988)



Autore: Fritz Reuter Leiber Jr. (Chicago, 24 dicembre 1910 – San Francisco, 5
settembre 1992) è stato uno scrittore statunitense di fantasy, fantascienza e horror. La sua popolarità sia tra i fan che fra i colleghi scrittori è stata notevole, e molti suoi romanzi e racconti hanno vinto il premio Hugo e il premio Nebula. Figlio di due attori shakespeareani, Fritz Reuter Leiber Sr. (31 gennaio 1882 - 14 ottobre 1949, famoso a teatro e ad Hollywood dal 1916 fino alla sua morte) e Virginia (nata Bronson), Leiber è sempre stato affascinato dal teatro e ha descritto compagnie shakespeareane itineranti in storie quali No Great Magic e Four Ghosts in Hamlet, e ha ideato un personaggio di attore/produttore come protagonista del romanzo Lo spettro del Texas (A Specter is Haunting Texas). Un'interessante caratteristica de Il grande tempo (Premio Hugo 1958) è che, nonostante la storia riguardi una guerra temporale fra due fazioni che cambiano continuamente la storia, tutta l'azione si svolge in una piccola bolla di spazio-tempo isolato, circa delle dimensioni di un palcoscenico teatrale con una manciata di personaggi. Molte delle opere migliori di Leiber sono racconti, specialmente horror. Per racconti come The Girl With the Hungry Eyes, e You're All Alone (noto anche come The Sinful Ones), è considerato uno dei precursori del moderno genere dell'horror urbano. Fra le opera più famose di Leiber ci sono le storie di Fafhrd e il Gray Mouser, scritte in un arco di cinquant'anni. La prima di queste, Two Sought Adventure, apparve sulla rivista Unknownnel 1939. I protagonisti di queste storie sono un'improbabile coppia di eroi, Fafhrd e il Gray Mouser, le cui avventure si svolgono principalmente dentro nella suggestiva città di Lankhmar e dintorni, (Fafhrd è ispirato allo stesso Leiber e il Mouser al suo amico Harry Fischer). Queste storie furono le progenitrici di molti degli elementi tipici del genere sword and sorcery. Esse sono anche uniche fra le opere del genere in quanto nel corso delle storie i due eroi maturano, si assumono delle responsabilità e infine abbandonano la vita di avventurieri per sposarsi e mettere la testa a posto. È stato notato che la città di Ankh-Morpork del ciclo del Mondo Disco di Terry Pratchett possiede più di una vaga somiglianza con Lankhmar (dichiaratamente ammesso dallo stesso Pratchett con l'evidente citazione nella scena di apertura del primo romanzo della serie che raffigura il Bruno Furetto e il suo gigantesco compagno barbaro). Leiber sposò Jonquil Stephens il 16 gennaio 1936, e il loro figlio Justin Fritz Leiber nacque nel 1938. La morte di Jonquil nel 1969 spinse lo scrittore all'alcolismo per tre anni, ma poi ritornò alla sua vecchia forma con un romanzo fantasy ambientato nella San Francisco dei giorni nostri, Nostra Signora delle Tenebre (Our Lady of Darkness, pubblicata a puntate nellaFantasy and Science Fiction Review come The Pale Brown Thing, 1977), nella quale le città sono il terreno di coltura di un nuovo tipo di elementali evocabili con l'oscura arte delmegapolicromansia. Il racconto sui mondi paralleliCatch that Zeppelin! (1975) aggiunse un altro Nebula e Hugo alla sua collezione. Leiber è stato pesantemente ispirato da Howard Phillips Lovecraft e Robert Graves nelle prime due decadi della sua carriera. A partire dalla fine degli anni cinquanta fu sempre più influenzato dai lavori di Carl Gustav Jung, in particolare dai concetti di anima e ombra e spesso questi concetti sono menzionati apertamente nelle sue opere. Negli ultimi anni della sua vita, Leiber sposò la sua seconda moglie, Margo Skinner, una giornalista e poetessa sua amica da molti anni. I fan gli hanno tributato il premio Gandalf alla Worldcon del 1975, e nel 1981 l'associazione Science Fiction and Fantasy Writers of America gli ha assegnato il Premio Grand Master. Leiber scrisse una breve autobiografia che può essere trovata nell'antologia The Ghost Light (1984). Un biografia critica, Witches of the Mind, è stata pubblicata dalla casa editrice Necronomicon Press. Egli recitò inoltre in alcuni film, una volta con il padre ne Il gobbo di Notre Dame (1939). Era anche un giocatore professionista di scacchi e un campione di scherma.

--------------------------------------
Seguimi anche su: