sabato 10 gennaio 2015

Aforismi smithiani

"Era una di quelle persone che nascono con un irrimediabile disgusto per tutto
ciò che è presente, a portata di mano; uno di coloro che, per aver attinto troppo poco alla fonte dell'oblio, non hanno dimenticato del tutto le glorie trascendenti di altre ere e i mondi da cui furono esiliati per nascere come uomini, cosicché i loro pensieri inquieti e furtivi e i vaghi, insaziabili desideri, ritornano nascostamente verso le sponde evanescenti di un'eredità perduta."

Clark Ashton Smith, Il destino di Antarion, Fanucci, 1986.









-----------------------------------

Seguimi anche su: