mercoledì 7 gennaio 2015

Al Demonio di Clark Ashton Smith

Raccontami di molte storie, o benigno Demone dannato, ma non raccontarmi
Immagine di Boris Vallejo - Totem
niente che io abbia già sentito o sognato, sebbene di tutto ciò che giace tra le pieghe del tempo ed i confini dello spazio, perché sono stanco di quello che si tramanda negli anni e nelle terre conosciute.
E le lontane isole che si trovano ad oriente del Cathay, ed i reami esotici dell'India, non sono poi così remoti da destare l'interesse dei miei pensieri, così come Atlantide è ancora presente nella mia mente, e lo stesso continente di Mu è vissuto sotto i raggi del sole in eoni che sono ancora troppo recenti.
Raccontami di molte storie, ma che derivino da fatti che non hanno riscontro alcuno nella tradizione o nelle leggende, e che non siano in alcun modo riferibili a leggende esistenti sul nostro mondo o in altri mondi confinanti col nostro. Raccontami, se vuoi, di quegli anni quando la luna era ancora giovane e le sue acque erano increspate dalle evoluzioni delle Sirene, e le sue montagne erano ricoperte di fiori dalla base fino alla cime...
Raccontami di quei pianeti ormai grigi per antichità inenarrabili, e di quei mondi che nessun astronomo di origine mortale ha mai visto con i suoi telescopi, ed i cui cieli ed orizzonti carichi di effluvi mistici donano ristoro e rifugio a chi li sogna...
Raccontami di quelle vaste distese di fiori senza il cui cullare delle corolle le donne non possono dormire... dei mari di fuoco che battono perennemente le coste di ghiacci sempiterni... di profumi che riescono a donare il sonno eterno in un breve sospiro... e di Titani privi di un occhio che dimorano su Urano, e degli esseri che vivono nella luce verde dei due soli gemelli uno di colore azzurro e l'altro arancione.
Raccontami storie di paure abissali e di amori inimmaginabili, di spazi dove il nostro sole è una stella senza nome, oppure di terre dove i suoi raggi non siano mai riusciti a giungere...


-----------------------------------

Seguimi anche su: