domenica 25 ottobre 2015

Brutta come la Morte: Essere eroici non è roba per apprendisti (Storie da un Altro Evo) di Mala Spina

Scheda:
Titolo: Brutta come la Morte: Essere eroici non è roba per apprendisti
Serie: Storie da un Altro Evo
Autore: Mala Spina
Editore:  Work On Color
Genere: fantasy/ sword and sorcery
Pagine: 148
Data di pubblicazione: 5 ottobre 2015
Prezzo: 0,99 euro
Disponibile in formato ebook

Storie da un Altro Evo:


Trama: In una città di frontiera, decadente e senza legge, la vita è più difficile che altrove e la situazione non migliora se sei brutta come la morte.
Quando Zira, la cameriera della peggior taverna del porto, riesce a trovare un nuovo lavoro non si aspetta di essere l’unica a sapere quando avverrà la distruzione della città e dei suoi abitanti.
A peggiorare le cose ci si mettono un letale e incontrollabile forziere, un alchimista impazzito e creature con cui la cameriera non avrebbe mai voluto avere a che fare.
“Il forziere sobbalzava e tremava come se fosse dotato di vita propria. Le cinghie di pelle si tendevano e gli uncini che arpionavano il coperchio affondavano nel legno. La nebbia verdastra si era fatta più scura, si agitava e lambiva il metallo delle maniglie.
Piluk deglutì rumorosamente.
«Sei sicura che abbiamo fatto bene a portarlo via? Dico così per dire, eh.»
Zira rabbrividì, qualsiasi cosa ci fosse là dentro moriva dalla voglia di uscire fuori.
«Certo. Se non lo avessimo preso a quel pazzoide, lo avrebbe fatto esplodere.»”

===============================================
"Brutta come la Morte" è la terza avventura di Altro Evo, racconti fantasy di Sword & Sorcery, avventurosi e autoconclusivi.
Gli altri ebook di Altro Evo sono "Il Giorno del Drago" e "Kafra il Magnifico" solo su Amazon!
Segui la serie su www.AltroEvo.com e scopri altri contenuti!

Commento:
Brutta come la Morte: Essere eroici non è roba per apprendisti è un ebook fantasy di Mala Spina, terzo volume di Storie da un Altro Evo. Si tratta di un ciclo di racconti di sword and sorcery autoconclusivi in cui i protagonisti non sono i classici eroi senza macchia e senza paura, e nemmeno nerboruti guerrieri. Al contrario abbiamo delinquenti, pavidi, bifolchi, cialtroni, ladri, donne di facili costumi e alchimisti che si muovono nei peggiori quartieri della Città Vecchia.
Il setting è un mondo immaginario nel quale la tecnologia è simile a quella del Medioevo.
In questo episodio ci viene narrata in terza persona l’avventura di Zira, cameriera del Drago Ubriaco, tristemente nota per il suo aspetto grottesco derivante da un naso schiacciato e da una bocca deformata, che la rendono simile ad una scrofa. Nondimeno la vita della giovane procede normalmente tra il lavoro e le risse con gli avventori della taverna di Oman, sino a quando non incontra la Signora in bianco, una donna dal cranio glabro e dai misteriosi poteri soprannaturali che le affida una missione pericolosa.
L’Autrice concentra l’attenzione su Zira, creando una protagonista dal profilo psicologico ben delineato e particolare. Costei infatti non è la classica donna procace e discinta di Howard e nemmeno un’eroina come Jirel di Joiry, al contrario è una ragazza con un normale lavoro e con un aspetto aberrante.
Nel racconto è presente anche la magia e Zira si troverà ad affrontare alchimisti intenti a distruggere la Città Vecchia e una creatura dal corpo simile ad un ragno gigante e dal volto umano.
La storia è ben congeniata e si dipana rapidamente, regalandoci scene di azione e humor che ricordano lo stile di De Camp ma anche la saga di Fafhrd e il Gray Mouser di Fritz Leiber.
Non voglio aggiungere altro. Ma vi dico che Brutta come la Morte: Essere eroici non è roba per apprendisti è un fantastico ebook e lo consiglio a tutti gli amanti del fantasy.

Voto 5/5