domenica 10 gennaio 2016

La via delle tenebre di Brent Weeks – L’angelo della notte #1

Scheda:
Titolo: La via delle tenebre
Titolo originale: The Way of Shadows
Serie: L’angelo della notte #1 (The Night Angel Trilogy #1)
Autore: Brent Weeks
Traduttori: Di Mario C.; Prencipe R.
Editore: Newton Compton
Collana: Vertigo n. 38
Genere: fantasy/grimdark fantasy
Pagine: 592
Data di pubblicazione: 2008
Data di pubblicazione italiana: 2010
Prezzo: € 14,90 (ibs.it)
Disponibile in formato ebook al prezzo di € 4,99

Serie de L'angelo della notte:

  1. La via delle tenebre, Newton Compton 2010; (The Way of Shadows, 2008);
  2. Il tempo delle tenebre, Newton Compton 2011: (Shadow's Edge, 2008);
  3. Oltre le tenebre, Newton Compton 2012; (Beyond the Shadows, 2008).


Trama: Il giovane Azoth ha dovuto imparare a giudicare in fretta le persone. Per uno come lui, cresciuto nei sobborghi di Cenaria, una città da incubo controllata da criminali, la sopravvivenza è un premio da conquistare, giorno dopo giorno. Per questo, quando incontra casualmente Durzo Blint, il sicario più richiesto e temuto, il ragazzo non può fare a meno di restare affascinato dal suo carisma: in una città come Cenaria, Durzo non è un semplice assassino, ma una vera e propria leggenda, un artista dell’omicidio circondato da un’aura di invincibilità. Azoth sogna di essere come lui, anzi, più forte, per non dover più avere paura, e sa che l’unico modo per farcela è diventare apprendista di Durzo stesso... Deciso a percorrere fino in fondo la via delle tenebre, che richiede sacrifici estremi, Azoth dovrà impegnarsi al massimo ed essere disposto a mettere in gioco tutto, anche la sua stessa identità, rinascendo come Kylar Stern, spietato assassino che si muove tra rischiosi intrighi e strani incantesimi, coltivando il suo talento per la morte...

«Mi ha ipnotizzato dall’inizio alla fine. Personaggi indimenticabili, una trama sorprendente, ricca d’azione, e quella particolare capacità di tenere con il fiato sospeso che rende ammirevole il lavoro di uno scrittore.»
Terry Brooks, autore della saga di Shannara

«Un grande romanzo d’esordio… Se qualcuno mi chiedesse di consigliargli un fantasy ben scritto, che riassuma e innovi gli elementi tipici del genere, gli raccomanderei subito La via delle tenebre.»
SFFworld.com


Commento:
La via delle tenebre è un romanzo fantasy di Brent Weeks, primo volume della saga de L’angelo della Notte, pubblicato negli USA nel 2008 dalla Orbit, mentre sul mercato italiano è stato pubblicato nel 2010 dalla Newton Compton. Si tratta di un grimdark fantasy che ha ottenuto un discreto successo tra i lettori e ha ricevuto anche una nomination al David Gemmell Legend Award nel 2009.
Il setting è Mydciru, un continente di un mondo immaginario nel quale molteplici stati sono in lotta per ottenere il dominio assoluto. Tra essi, il regno di Khalidor dispone di stregoni dotati di poteri magici che gli permette di avere un netto vantaggio sugli altri. 
La gran parte della vicenda si svolge a Cenaria, uno stato debole, retto da un sovrano fantoccio, nel quale il vero potere è controllato dal Sakage, un’organizzazione criminale gestita dai Nove, che si spartiscono i traffici illeciti di prostituzione, schiavitù e furti e al cui vertice è posto lo Shinga.
Oltre a ciò, non molto ci viene detto riguardo all’ambientazione. Qua e là viene abbozzata qualche indicazione ma nulla di più; il che a mio avviso non è giustificabile dato che l’Autore ha avuto a disposizione seicento pagine per sviluppare il world building.
Come dicevo in precedenza, il soprannaturale è presente in maniera rilevante in questo libro. Abbiamo gli stregoni di Khalidor, i quali grazie a tatuaggi presenti nel loro corpo detti vir, riescono ad evocare palle di fuoco, draghi, omuncoli e anche mostruosi leviatani dal fondo del mare. Ma l’eccessivo utilizzo di questa magia può condurre sino alla morte. Altri maghi possono predire il futuro e altri ancora guarire i malati. Vi sono inoltre alcuni oggetti incantati dai quali scaturisce un potere immane un come le sfere di Ka’kari e il Curioch.
La vicenda ci viene narrata in terza persona attraverso molteplici pov, seguendo principalmente Azoth/Kylar, un bambino che cresce in povertà tra i Cunicoli, ovvero nei bassifondi di Cenaria dove la delinquenza regna sovrana e vengono commesse le peggiori atrocità. Stupro, rapina e omicidi sono all’ordine del giorno.
Il nostro per sopravvivere è costretto ad unirsi ad una gang di giovani e a subire i peggiori abusi dai più grandi, sino a quando non incontra Durzo Blint, il più famoso sicario della città e decide di seguirlo, diventando un crudele assassino. Tuttavia Azoth/Kylar rimarrà per tutta la vita ossessionato dalle brutalità subite da bambino e combatterà contro la sua stessa coscienza per la scelte dolorose che dovrà intraprendere.
La trama si dipana lentamente mediate l’ausilio dei numerosi pov che Brent Weeks ci presenta. Se da un lato ciò ci permette di apprezzare il fatto che i personaggi sono ben caratterizzati, dall’altro non nego che il libro avrebbe potuto essere concluso almeno duecento pagine prima.
Tra i molti personaggi ricordo Durzo Blint, una leggenda tra i sicari della città di Cenaria e un terribile presagio per le sue vittime, anche se il suo passato è avvolto da una spessa coltre oscura e non di rado si trova a sfogare le sue pulsioni bestiali nei caldi letti delle prostitute e trangugiando liquori forti. Momma K, membro dei Nove ed ex donna di vita, dedita alla gestione dei postriboli, la quale riesce a ottenere perfette informazioni su ogni cittadino di Cenaria, grazie al prezioso aiuto delle sue collaboratrici. Brant Agon, perfetto uomo di stato e seguace della realpolitik. Ed infine Ratto, villain meraviglioso e lubrico come pochi altri, capo della gang di giovani deliquenti.
Sicuramente La via delle tenebre di Brent Weeks è un romanzo ben scritto, divertente e che presenta diversi colpi di scena. Nondimeno non mi ha colpito e non mi ha preso come pensavo dopo aver letto altre recensioni. Ciò è dovuto all'eccessiva prolissità, alla carenza di elementi descrittivi nel world building e al fatto che i temi trattati non sono originali. 

Voto 3/5

Autore: Brent Weeks (7 marzo 1977) è uno scrittore fantasy statunitense che vive nell'Oregon.
Nato in Montana, Brent Weeks divenne presto insegnante dopo aver conseguito la laurea, ma dopo solo un anno lasciò il suo lavoro per coltivare a fondo la sua vera passione: scrivere.
La sua prima trilogia The Night Angel Trilogy, in italiano L'angelo della notte, racconta la storia di un povero ragazzo di nome Azoth che per sopravvivere decide di cambiare radicalmente la sua vita, abbandonare il passato e diventare l'apprendista di un leggendario sicario.

Terminato questo suo primo lavoro, Brent Weeks sta correntemente curando un nuovo progetto, una nuova saga intitolata The Lightbringer (in Italia Il portatore di luce), di cui ora sono stati pubblicati 3 dei 4 romanzi previsti (uno solo, invece, in Italia). (Tratto da Wikipedia)