sabato 30 aprile 2016

I Cancelli del Tartaro di Mauro Longo - Ultime lettere di Jacopo Mortis #1

Scheda:
Titolo: I Cancelli del Tartaro
Autore: Mauro Longo
Revisione: Andrea Sfiligoi
Copertina: Édouard Riou
Editore: Moonbase Productions
Genere: weird/horror/pulp/ucronia
Pagine: 21
Data di pubblicazione: 2014
Disponibile in formato ebook




Trama: Tra le "Ultime lettere" del signor Jacopo Mortis, avventuriero, occultista e cacciatore di mostri nell'Italia dell'Ottocento, questa è la prima a vedere una diffusione editoriale.
I Cancelli del Tartaro racconta della prima impresa di Jacopo e del suo incontro con l'Accademia dei Riparatori, il consesso a cui dovette la sua iniziazione a quel Risorgimento di Tenebra in cui trascorse il resto della vita.
Ho avuto io stesso la sorpresa e il piacere di scovare l'intero epistolario del signor Mortis tra le carte appartenute a un mio trisavolo, che ebbe a conoscerne l'autore quando questi era in età avanzata. Fu egli (il mio avo) il destinatario delle lettere suddette.
Gli straordinari temi trattati e l'eccezionalità di questo documento mi hanno convinto da subito a curarne un'edizione che potesse avere la massima diffusione possibile.

Questo racconto è suddiviso in cinque paragrafi, per un totale di 30.000 battute e 5000 parole circa.
C'era uno sporco lavoro, nel Risorgimento, e qualcuno doveva pur farlo...


Commento:
I Cancelli del Tartaro è un ebook di Mauro Longo, primo racconto della serie Ultime Lettere di Jacopo Mortis, che fa parte del progetto collettivo Risorgimento di Tenebra e che è stato pubblicato dalla Moonbase Productions nel 2014.
L’Autore utilizza l’espediente narrativo del ritrovamento di numerose missive scritte da un occultista al suo trisavolo, al fine di presentarci una storia weird/horror che richiama i Miti di Cthulhu di H.P. Lovecraft e la mitologia greca, con alcune contaminazioni ucroniche.
Il Longo non sceglie come setting la classica cittadina americana o inglese, ovvero un luogo esotico, ma ci conduce nella Messina dell’Ottocento, raccontandoci le avventure di Jacopo Mortis; dimostrando che anche il suolo italico può essere fonte di ispirazione e terreno fertile per gli autori di speculative fiction.
Il protagonista, nonostante il nome, non ha nulla a che vedere con il ben più famoso Jacopo Ortis di Ugo Foscolo; al contrario, qui, si tratta di uno studente universitario che, grazie ad un amico, riesce ad avere accesso all’Accademia dei Riparatori. Essa è una congrega di occultisti il cui obiettivo è quello di combattere delle creature orripilanti la cui origine è sconosciuta, che minacciano di distruggere l’umanità. Il nostro verrà condotto dal Gran Maestro e da altri fidati “riparatori” in missione all’interno di una spelonca dove si pensa che viva ancora Scilla, allo scopo di uccidere il mostro e la sua progenie di creature preternaturali.
Il registro linguistico adottato è consono all’epoca storica in cui si svolgono le vicende, senza tuttavia risultare troppo pesante e la narrazione in prima persona contribuisce ad accrescere lo stato di terrore e angoscia nel lettore.  
La parte descrittiva e dialoghi sono ben equilibrati, anche se prevale la prima, come è normale che sia in uno racconto che trae ispirazione dalle opere lovecraftiane.
L’unico personaggio ben delineato è Jacopo Mortis, ma ciò è giustificato dal fatto che si tratta di una short story e pertanto lo spazio è limitato.  
In definitiva ritengo che I Cancelli del Tartaro di Mauro Longo sia un ottimo esempio di new pulp con ambientazione italiana nel quale sono presenti diversi spunti originali e accattivanti, e mi sento di consigliarlo a tutti coloro che amano il weird, l’horror e il fantasy.

Autore: Mauro Longo, Messina 1978.
Archeologo, giornalista, copywriter, blogger, divulgatore, editor, social media
specialist. Autore di racconti, romanzi, saggi, report giornalistici, librogame e giochi di ruolo.
In qualità di redattore per tv, webtv, testate cartacee e digitali ha realizzato soprattutto contributi legati a letteratura, storia, archeologia, antropologia, simbolismo e mitografia. Ha lavorato negli ultimi anni come Copywriter, Editor e Social Media Specialist, per Amazon.it e alcune case editrici italiane.
Da sempre appassionato di giochi di ruolo, librogame e narrativa fantastica, è autore tra le altre cose del romanzo Decameron dei Morti (Origami Edizioni), del gioco di ruolo Ultima Forsan per GG Studio e del gioco di ruolo Tropicana per GRAmel.
Ha collaborato e collabora con webzine e siti internet dedicati alla narrativa ludica e fantastica, ai giochi di ruolo e a temi di antropologia, simbolismo e misteri, come Fantasy Magazine, Librogame’s Land, DM Magazine, Edizioni XII, La Tela Nera e Anonima GDR. Gestisce forum a livello amatoriale e professionale.